Mondoflex | Consigli di pulizia e manutenzione del materasso Top

Consigli di pulizia e manutenzione del materasso

Il materasso è il nostro principale alleato per un buon riposo e una salute migliore, perciò cura e pulizia sono di fondamentale importanza. Che si tratti di molle insacchettate, lattice o memory foam, una corretta manutenzione del materasso è fondamentale perché duri più a lungo e mantenga le proprietà anallergiche e antibatteriche.

Le operazioni di pulizia e manutenzione del materasso possono variare leggermente a seconda della tipologia, di seguito abbiamo elencato le azioni più importanti da eseguire per ogni famiglia di materasso.

Materasso a molle insacchettate o ortopedico a molle:

Il cuore del materasso sono le molle, insacchettate e non, quasi sempre racchiuse da box in materiali schiumati, quindi la manutenzione è molto simile a quella dei materassi in memory foam. 

La prima e più importante operazione di manutenzione del materasso è lasciarlo scoperto sulla rete qualche ora ad ogni cambio di lenzuola in una stanza ben arieggiata, con il rivestimento esterno aperto così che l’umidità accumulata durante la notte possa disperdersi.

Se la parte superiore del box ha uno strato in memory foam è utile girare il materasso testa/piedi ad ogni cambio di stagione, così da avere un’usura della superficie più uniforme. Inoltre, alcuni materassi a molle presentano un lato estivo e uno invernale, giratelo a seconda della stagione, evitando che si usuri solo da un lato.

Per una ordinaria pulizia del materasso è utile passare un’aspirapolvere sulla superfice per ridurre la presenza di polveri. Se il rivestimento è sfoderabile, toglierlo periodicamente e lavarlo seguendo le indicazioni del produttore.

Per disinfettare il materasso è possibile utilizzare il bicarbonato di sodio: basta cospargerne un paio di manciate sull’intera superficie e lasciarlo agire una decina di minuti, per rimuoverlo passare l’aspirapolvere e usare una spazzola per togliere gli eventuali residui fra le cuciture. A seconda dei materiali che racchiudono le molle del materasso potete usare anche un pulitore a vapore, che grazie all’azione combinata di calore e vapore lo disinfetta. Il suo utilizzo è sconsigliato nel caso di box in memory foam, perché il calore potrebbe danneggiare la schiuma sottostante.

Manutenzione del materasso in memory foam o in foam:

Una corretta aerazine è molto importante anche per la manutenzione dei materassi in foam e memory foam, che andrebbero sempre collocati su una rete a doghe, evitando le basi chiuse e favorendo il ricircolo d’aria all’interno della lastra. Al cambio delle lenzuola lasciar sempre il materasso scoperto per qualche minuto.

Almeno una volta al mese liberatelo completamente da lenzuola, copri-materasso e rivestimento, lasciando la lastra libera per 10 -15 minuti arieggiando la stanza (in estate anche un po’ di più perché con il caldo il materasso assorbe maggiore umidità). Una volta all’anno approfittate di questa operazione per lavare il rivestimento tessile, seguendo le istruzioni riportate dal produttore.

La pulizia ordinaria del materasso in memory foam può essere fatta passando l’aspirapolvere sulla superficie per ridurre la presenza di polveri e acari. Non sono da utilizzare pulitori a vapore, che con il calore potrebbero alterare lo stato delle schiume e sgretolarle.

Due volte all’anno è bene ruotare il materasso memory in senso testa/piedi; se c’è una superficie estiva e una invernale è bene capovolgerlo seguendo la stagione.

Per una maggiore pulizia è possibile usare un panno inumidito con acqua e sapone delicato da bucato, passandolo sulla superficie del materasso avendo cura di non far penetrare troppa acqua e lasciando asciugare bene in un luogo arieggiato.

In caso di macchie potete usare anche il bicarbonato, ad esempio: per le macchie di muffa si consiglia di applicarlo con un panno leggermente inumidito e poi aspirare alla perfezione per una completa rimozione del fungo. Le macchie di urina vanno tamponate con un panno asciutto per togliere eventuali residui e poi passate con una miscela di bicarbonato, aceto e limone per togliere eventuali odori. Le macchie di sangue, al contrario, possono essere tolte con l’acqua ossigenata, avendo sempre l’accortezza di far asciugare bene il materasso prima di coprirlo nuovamente.

Manutenzione del materasso in lattice:

Il lattice è un materiale naturale, che richiede accorgimenti specifici per una perfetta manutenzione del materasso. La prima cosa da fare è coprirlo con un copri-materasso, preferibilmente in spugna, da sostituire almeno un paio di volte a settimana.

Almeno una volta alla settimana arieggiate la lastra aprendo completamente la cerniera e privandola di qualsiasi copertura, in questo modo si disperderà l’umidità accumulata durante la notte lasciando il lattice asciutto.

Un paio di volte al mese è bene procedere ad una vera e propria pulizia, con un panno pulito (preferibilmente in cotone) inumidito con dell’acqua. Basterà passarlo sulla superficie del materasso insistendo leggermente laddove si dovesse formare qualche alone o una macchiolina. Potete anche aggiungere qualche goccia di limone per da evitare la formazione di cattivi odori. Dopo la pulizia lasciate asciugare bene il materasso all’aria prima di coprirlo nuovamente, ci vorrà qualche ora in una stanza ben arieggiata. In questo modo eviterete che l’umidità rimanga poi intrappolata all’interno dopo che avrete rifatto il letto.

Per avere un’usura uniforme del materasso ed evitare scomodi avvallamenti è bene girare il materasso testa/piedi almeno un paio di volte all’anno. In questo modo la superficie resterà liscia e compatta. Il lattice è sensibile alle alte temperature, non vanno quindi usati pulitori a vapore che potrebbero accelerare il deterioramento e lo sgretolamento della lastra interna.


Vieni nei nostri Showroom


Hai domande o curiosità sui nostri prodotti o i nostri servizi?

Contattaci subito tramite WhatsApp

Compila il form: ti risponderemo il prima possibile

  • RICHIEDO INFORMAZIONI
  • RICHIEDO ASSISTENZA


I dati personali trasmessi saranno utilizzati unicamente dalla Mondoflex ai sensi del nuovo regolamento UE 679/16 sulla privacy e verranno utilizzati solamente per l'invio di informazioni inerenti ad attività e news aziendali. In ogni momento se ne potrà richiedere la cancellazione inviando un'email o flaggando l’apposita disiscrizione in calce alle newsletter stesse.





Allega un immagine o uno zip:
I dati personali trasmessi saranno utilizzati unicamente dalla Mondoflex ai sensi del nuovo regolamento UE 679/16 sulla privacy e verranno utilizzati solamente per l'invio di informazioni inerenti ad attività e news aziendali. In ogni momento se ne potrà richiedere la cancellazione inviando un'email o flaggando l’apposita disiscrizione in calce alle newsletter stesse.