Arredare la casa vacanze: letti aggiuntivi per gli ospiti | Mondoflex Top

Arredare la casa vacanze: letti aggiuntivi per gli ospiti

La casa vacanze è il luogo in cui stacchiamo dalla quotidianità e trascorriamo il tempo in relax con la famiglia o gli amici. Spesso caratterizzate da spazi aperti e non sempre di grandi dimensioni, arredare la casa vacanze non è semplice: è molto importante trovare soluzioni che coniughino praticità, comfort e stile, ma che garantiscano anche letti aggiuntivi per ospitare gli amici che arrivano all’improvviso.

Gli arredi multifunzionali e trasformabili sono dei validi alleati per risolvere i problemi di spazio, ma si può anche optare per soluzioni a scomparsa o che si sviluppano verso l’alto… Le scelte di arredamento dipendono anche dallo stile che vogliamo dare alla nostra casa vacanze. Nella gallery di seguito vi proponiamo alcune idee di letti aggiuntivi per tutti i gusti e tutte le tasche:

  • Divano letto/1: il divano letto è la soluzione più indicata se pensate di inserire letti aggiuntivi nella zona giorno. Durante la scelta prestate attenzione anche all’altezza del materasso, l’ideale è fra i 14 e i 20cm. Compas Eco, ad esempio, è semplicissimo da aprire e offre tutto il confort di un vero letto con la rete elettrosaldata e un materasso da 17cm, è disponibile anche in versione poltrona/letto singolo.
  • Divano letto/2: se non volete rinunciare al divano con penisola potete anche optare per un divano trasformabile. Nel cassetto sotto la seduta è custodita una parte imbottita per allungare il divano e comporre un comodo letto matrimoniale.
  • Divano letto/3: se i posti letto che desiderate aggiungere sono più di due il divano COMBI è la soluzione perfetta. La seduta si alza a formare un letto singolo, mentre la struttura nasconde un letto matrimoniale.
  • Letto da giorno: via di mezzo fra un letto e un divano, è indicato se avete un piccolo studio o arredare una cameretta. La soluzione vi permette di avere un posto letto, che di giorno può anche essere utilizzato come divano. E i posti possono anche essere due, grazie al comodo letto estraibile!
  • Letto a castello: per sfruttare meglio gli spazi e ricavare più posti letto si possono anche sfruttare le altezze. Via libera quindi ai letti a castello, perfetti per i bambini anche nel caso in cui non avessero una camera tutta per loro. Una semplice struttura in ferro, con scaletta integrata, rallegrata con cuscini e lenzuola colorati può donare alla casa uno stile rustico e al tempo stesso accogliente.
  • Mobile letto: fra le soluzioni di letti aggiuntivi temporanee e salvaspazio, si tratta di una piccola console che potete posizionare in qualsiasi punto della casa. All’apparenza armadietti o contenitori che una volta girati rivelano dei letti d’emergenza, ripiegati su sé stessi e muniti di un vero e proprio materasso.
  • Letti pieghevoli e brandine: la soluzione di fortuna per l’amico che si è attardato nel weekend, sono reti munite di materasso e ripiegate. Disponibili con struttura in ferro e doghe in legno o con struttura in legno, possono essere conservate dietro una porta o in un ripostiglio e montate all’occorrenza.


Vieni nei nostri Showroom


Hai domande o curiosità sui nostri prodotti o i nostri servizi?

Contattaci subito tramite WhatsApp

Compila il form: ti risponderemo il prima possibile

  • RICHIEDO INFORMAZIONI
  • RICHIEDO ASSISTENZA


I dati personali trasmessi saranno utilizzati unicamente dalla Mondoflex ai sensi del nuovo regolamento UE 679/16 sulla privacy e verranno utilizzati solamente per l'invio di informazioni inerenti ad attività e news aziendali. In ogni momento se ne potrà richiedere la cancellazione inviando un'email o flaggando l’apposita disiscrizione in calce alle newsletter stesse.





Allega un immagine o uno zip:
I dati personali trasmessi saranno utilizzati unicamente dalla Mondoflex ai sensi del nuovo regolamento UE 679/16 sulla privacy e verranno utilizzati solamente per l'invio di informazioni inerenti ad attività e news aziendali. In ogni momento se ne potrà richiedere la cancellazione inviando un'email o flaggando l’apposita disiscrizione in calce alle newsletter stesse.