Pulizia e manutenzione del letto contenitore: i consigli di Mondoflex

I letti contenitore rappresentano una soluzione ingegnosa, soprattutto per chi non dispone di una camera da letto troppo ampia. Il loro vano nascosto, infatti, funge da vero e proprio spazio multiuso, dove riporre qualsiasi cosa.

 

Tuttavia, presentano un piccolo difetto: sono difficili da pulire e conservare, perché la polvere si insinua in ogni angolo ed è compito arduo riuscire a rimuovere completamente ogni traccia di sporco.

 

Oggi vediamo come procedere con la pulizia e la manutenzione del letto contenitore.

 

Pulizia e manutenzione del letto contenitore: primo, svuota tutto

Per una pulizia profonda del letto contenitore, il primo passo da compiere è svuotare completamente il cassone da ogni oggetto in esso contenuto. Se necessario, rimuovete eventuali pannelli estraibili.

Stendete a terra un telo pulito, su cui disporre ordinatamente tutti gli oggetti tolti dal cassone. Cogliete l’occasione, se vi va, per eliminare anche qualche oggetto di cui non avete più bisogno!

 

Procedi con l’aspirapolvere

Il modo più rapido per asportare polvere, peli, capelli o residui sporchi di altro tipo che si sono depositati nel cassone, è munirvi di aspirapolvere. Inforcate lo strumento e con il tubo aspirante rimuovete ogni residuo.

Passate bene con il tubo negli angoli: volendo, potete utilizzare anche le riduzioni più piccole dell’aspirapolvere, per insinuarvi negli spazi più angusti ed essere sicuri di fare un lavoro preciso. Per completare la rimozione della polvere, passate un panno elettrostatico su tutta la superficie.

 

Pulisci con acqua e detergente

Il terzo step per la corretta pulizia e manutenzione del letto contenitore consiste nel lavaggio vero e proprio. Puoi utilizzare un sapone igienizzante oppure realizzare un detergente fai-da-te del tutto naturale: mischia acqua e aceto in parti uguali, prendi un panno bianco di cotone e imbevilo con la soluzione.

Passa con il panno imbevuto tutta la superficie, interna ed esterna, del cassone. L’aceto ha un forte potere igienizzante e aiuta a prevenire la formazione di sgradevoli muffe! Sciacqua tutto con dell’acqua tiepida e asciuga con un panno integro.

 

Seconda mano con il sapone di Marsiglia

Anche se l’aceto è un ottimo igienizzante, ha un lato negativo: l’odore pungente e persistente. Se vuoi profumare il cassone, puoi ultimare la pulizia e manutenzione del letto contenitore utilizzando del sapone di Marsiglia.

Fai così: strofina uno straccio bagnato sulla saponetta di Marsiglia e poi passalo su tutta la superficie del cassone. Lascia agire qualche minuto (una seconda passata di detergente non fa di certo male!), poi risciacqua con acqua tiepida ed asciuga tutto.

 

Organizza il letto contenitore

Una volta completata la pulizia e manutenzione del letto contenitore, per non vanificare il lavoro fatto puoi organizzare al meglio il contenuto del cassone.

  • Se devi riporre i vestiti che usi in un’altra stagione, utilizza i sacchetti per il sottovuoto: in questo modo, eviterai che i vestiti si riempiano nuovamente di polvere, e manterrai il letto più in ordine.
  • Se invece il cassone ospita lenzuola e biancheria, ordinali in questo modo: nella parte in fondo coperte e plaid, poi lenzuola e federe più avanti. Puoi anche scegliere di disporre per colore o in base alla stagione di utilizzo, così da ritrovarli più facilmente al momento del bisogno.