Guida alla scelta del guanciale: i consigli di Mondoflex per scegliere il cuscino giusto

La regola numero 1 per un buon riposo? Testa, collo e colonna vertebrale devono restare sempre ben allineati. L’alleato in questa missione è il nostro cuscino: scegliere il cuscino giusto offre il rilassamento dei muscoli e una buona respirazione, requisiti fondamentali per un sonno ristoratore.

Non esiste un cuscino migliore di un altro in assoluto. Ogni persona ha esigenze di sostegno diverse, in base alla posizione nel sonno, al peso e al comfort percepito.

 

Un cuscino per ogni posizione

Posizioni nel sonno diverse richiedono cuscini diversi, per permettere un corretto allineamento dell’intera spina dorsale.

    • Posizione supina: chi dorme a pancia in su, ha bisogno di un cuscino morbido dal medio spessore (12-13 cm), meglio se in schiuma o lattice.
    • Sul fianco: se ami dormire sul fianco, hai bisogno di un cuscino duro e di spessore medio-alto (15 cm), che vada a colmare il vuoto tra la spalla e la testa. I materiali più indicati sono schiuma e lattice.
    • Posizione prona: se cercate un cuscino per dormire a pancia in giù, vi serve un cuscino dallo spessore quasi nullo (meno di 10 cm) e assolutamente morbido, per ridurre la pressione del collo. Potreste dormire anche senza cuscino, ma se preferite usarlo, meglio se di piume o sintetico.
    • Se nel sonno ti giri più volte, puoi provare a utilizzare un cuscino di medio spessore in lattice. Morbido o duro dipende dalle tue generali preferenze.
Guanciale in Lattice Cervicale

Guanciale in Lattice Cervicale

 

 

Quale imbottitura scegliere?

Il materiale del cuscino ha una grande importanza, e incide principalmente sulla sua consistenza e sul sostegno fornito a testa e collo. Ecco come scegliere il cuscino in base al suo materiale.

  • Cuscino in piuma o piumino: la consistenza morbida e deformabile lo rende perfetto per chi dorme a pancia in giù, ma non è adatto per chi ha corporatura robusta o si muove molto nel sonno. Provenendo le piume da oche o anatre, non è consigliato a chi soffre di allergie, o ai bambini.
  • Cuscino in lattice: offre un buon supporto a testa e collo. Oltre a essere adatto per dormire sul fianco, la sua resistenza lo rende idoneo anche per chi ha corporatura robusta o si muove molto nel sonno, e per chi soffre di allergie. Il nostro guanciale in lattice Saponetta, ad esempio, è realizzato in lattice 100% naturale, è traspirante e anallergico, con fodera Bio Nature antibatterica igienica.
  • Cuscino sintetico: è un cuscino morbido, e quindi adatto a persone esili, bambini, e a chi dorme a pancia in giù. L’imbottitura in fibra di poliestere, traspirante, è perfetta per chi soffre di allergie.
  • Cuscino in schiuma: scegliere il cuscino in memory foam è ideale per dormire sul fianco o per corporature robuste. La caratteristica del memory è la capacità di mantenere per circa 30-60 secondi la forma della testa e del collo, quando si cambia posizione. Questo però lo rende sconsigliato per chi si muove molto nel sonno. Un esempio? Il nostro Guanciale Sogno a colori, con le sue microsfere PCM assorbe il calore creando un microclima costante e regalando una sensazione di freschezza durante il sonno.